PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Cosa vedere a Zurigo

Zurigo ha circa 370.000 abitanti e, pur non essendo molto grande, oltre ad essere la più importante città della Svizzera, è uno dei principali centri finanziari a livello mondiale. E’ situata al centro dell’Europa, nel cuore della Svizzera, a 400 metri d’altezza lungo le sponde settentrionali dell’omonimo lago. Zurigo è una metropoli davvero sorprendente, con un’atmosfera multiculturale ed una varietà di offerte del tutto insolite. E’ un centro culturale, scientifico ed economico, con modernissime infrastrutture perfettamente integrate in un ambiente naturale, luogo ideale di studi e ricerche a livello internazionale. Ma soprattutto, verrebbe da dire, è un mix unico nel suo genere: da un lato il meraviglioso paesaggio del lago e delle Alpi innevate, le meraviglie artistiche in più di 50 musei e oltre 100 gallerie, dall’altra i prestigiosi nomi della moda internazionale, la vita notturna più intensa della Svizzera e gli stabilimenti balneari pubblici in riva al lago.

La visita della città comincia naturalmente dal centro storico. Qui si trova il Grossmünster, il simbolo della città, dove, secondo una leggenda, si fermò il cavallo di Carlo Magno che, scoperte le tombe dei patroni della città Felix e Regula, volle edificarvi una prima chiesa come convento dei canonici. La vicina Wasserkirche invece, sempre secondo una leggenda, fu costruita sul luogo del martirio dei santi, i quali dopo essere stati decapitati riuscirono da soli a spostarsi e seppellirsi poco distante. La chiesa di Grossmünster venne ufficialmente edificata nel periodo tardo-gotico e durante la Riforma fu depredata dei suoi tesori. In quello stesso periodo, fu il punto di partenza della Riforma Protestante svizzero-tedesca, guidata da Huldrych Zwingli e Heinrich Bullinger. La sala aperta dell’Helmhaus era utilizzata come tribunale e mercato coperto, mentre oggi è destinata a spazio espositivo per giovani artisti. La scuola teologica allora annessa al convento fu la culla dell’Università di Zurigo.

L’imponente Università di Zurigo fu costruita nel 1864 su progetto di Gottfried Semper. Mezzo secolo dopo, le sorse accanto un edificio non meno imponente, l’ETH Zurigo, anche detto Scuola Politecnica Federale, oggi frequentata da 30.000 studenti e legata a ben 21 premi Nobel

Il Rathaus, il Municipio cittadino, è una costruzione barocca del 1694-98 e sorge al posto del più antico municipio, che si trovava sul lato del fiume Limmat. Fu edificato sotto la guida del consigliere esperto di costruzioni J.H. Holzhalb.

La Stazione di Stadelhofen sorge come ricostruzione dell’antico edificio, risalente al 1884 e in stile tardo classico, che venne conservato e integrato nella pensilina in calcestruzzo e acciaio progettata dal famoso architetto Santiago Calatrava. La caratteristica più originale dell’edificio risiede nelle insolite porte a ribalta, pensate per la chiusura notturna delle vie che conducono alle banchine e alla zona commerciale sotterranea.

Il Teatro di prosa Schiffbau è il risultato del progetto dell’architetto Peter Kern, che ha trasformato una vecchia fabbrica in uno spazio in cui si fa teatro, musica e gastronomia. Questo ex stabile industriale si è tramutato in una città dentro la città, con una serie di locali di tendenza, con vetrate che lo rendono simile ad un acquario, con quattro palchi ed il teatro, fulcro dell’intera struttura.

Sihlcity, ubicato nell’area di una vecchia cartiera, è il nuovo quartiere a sud di Zurigo, diventato dal 2007 una delle zone più “in” della città. Qui si può scegliere tra più di 13 locali gastronomici, 80 negozi, 9 sale cinematografiche, un hotel ed un centro wellness e fitness. Sihlcity combina vecchie strutture con un’architettura all’ultimo grido.

Circa 150 anni fa, dal fossato che circondava e difendeva la città, è sorta la Bahnhofstrasse, oggi considerata la via degli acquisti per eccellenza di Zurigo. E’ soprattutto questa strada ad aver creato la fama di Zurigo quale paradiso dello shopping, in quanto è l’indirizzo più esclusivo per moda, gioielli ed orologi dei marchi più importanti a livello internazionale, ma soprattutto della città. Ma non è l’unico posto dove scovare i marchi zurighesi, che si nascondono spesso dove sono meno prevedibili, in particolar modo nei quartieri di Aussersihl o Zürich-West, noto anche per la miriade di locali e la vitalità notturna.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.