PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Storia di Wels

I primi popoli documentabili che si insediarono nella città fu il popolo celtico, che raggiunse il suo massimo splendore nel periodo medievale. L’antica Ovilana romana, fondata con l’imperatore Adriano, divenne una nota colonia tanto da essere nominata capoluogo provinciale dallo stesso Caracalla. La città si estendeva per 90 ettari e le mura erano lunghe 4 Km con una popolazione di circa 18.000 abitanti. Verso il V sec. Susseguirono diverse guerre religiose per convertire la popolazione all cristianesimo. Nel 600 d.c. Circa immigrarono nella città i Bavaresi. Nel 1215 venne elevata a mercato da Leopold VI dei Babenberg e nel 1222 a città di Wels. Negli anni seguenti il duca Albrecht III e i sovrani come Rodolfo IV d’Asburgo diedero alla città una forte impronta. l’imperatore Maximilian morì nel castello di Wels Il 12 gennaio del 1519. quando cominciò la controriforma, verso la fine del XVI sec. i cittadini benestanti abbandonarono la città; le guerre dei contadini e la Guerra dei Trent’anni furono la causa del declino economico di Wels. il centro della città venne reso barocco nel XVIII sec. la ferrovia a cavalli e molti stabilimenti industriali vennero costruiti Nella prima metà del XIX sec. La città ricominciò a svilupparsi intorno al 1948 e nel 1964 ha ricevuto uno statuto proprio.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.