PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Musei a Salisburgo

Il Museo di Salisburgo
L’imperatrice Carolina Augusta, quarta moglie di Francesco I, fece costruire questo splendido museo, chiamato anche “Carolino Augusteum” proprio in suo onore, nel sontuoso Palazzo della Nuova Residenza, poco distante da Mozartplatz.
Il Museo di Salisburgo è stato completamente riorganizzato nell’estate 2007, acquisendo le caratteristiche che lo contraddistinguono anche oggi. L’effficace concetto alla base di questa sua nuova veste è il connubio perfetto tra capolavori di alto valore estetico, tematiche stimolanti ed installazioni multimediali. Il Museo di Salisburgo è la prova evidente che un museo moderno può essere informativo e allo stesso tempo avvincente, ragioni per le quali è stato insignito del Premio Austriaco dei Musei e del Premio Europeo come miglior Museo dell’Anno 2009.
Le tematiche presentate sono varie e spaziano dall’epoca medievale, ai pittori del Romanticismo e agli argomenti più attuali.
La Sala degli specchi al secondo piano ospita i tesori delle collezioni dedicate all’archeologia e al Medioevo, mentre l’esposizione permanente al secondo piano, nei saloni di gala della Nuova Residenza, è incentrata sul mito di Salisburgo, sullo sviluppo storico, artistico e culturale della città dall’inizio dell’Età Moderna.
Nel Passaggio del Panorama, il collegamento sotterraneo tra il Museo di Salisburgo e il Museo del Panorama, sono esposti i reperti archeologici provenienti dagli scavi nella Nuova Residenza, fra cui un muro romano affrescato.

Informazioni utili Quando: Da Martedì a Domenica dalle 9.00 alle 17.00, Giovedì dalle 9.00 alle 20.00
Luglio, Agosto, Dicembre anche Lunedì dalle 9.00 alle 17.00; chiuso 01.11 & 25.12.
24.12. dalle 9.00 alle 14.00, 31.12. dalle 9.00 alle 14.00, 01.01. dalle 13.00 alle 17.00

 

La Galleria della Residenza
Al di sotto del cortile interno della Nuova Residenza si trova l’omonima Galleria d’arte, un ambiente sontuoso, che rispecchia in pieno il carattere barocco della città.
Essa ospita la collezione di dipinti del Land di Salisburgo e opere della pittura europea fra XVI e XIX secolo. Nella fattispecie, l’esposizione è incentrata sulla pittura olandese del XVII secolo, sulla pittura barocca italiana, francese ed austriaca dei XVII-XVIII secoli e sulla pittura austriaca del XIX secolo.
La Galleria della Residenza è però anche una sala multifunzionale nella quale, oltre a esporre le opere presenti in modo stabile, vengono allestite ogni anno tre grandi mostre straordinarie, che affrontano in maniera avvincente l’arte dei secoli passati e l’arte contemporanea.

Informazioni utili
Quando: Da Martedì a Domencia dalle 10.00 alle 17.00; 29.11.2010 – 03.01.2011 aperta anche Lunedì; chiusa 02.11.2010 – 19.11.2010, 24.12.2010

 

 

 

Il Museo di Scienze Naturali
Il Museo di Scienze Naturali è certamente uno dei più inteerssanti di Salisburgo, in grado di attrarre grandi folle di visitatori, soprattutto famiglie con bambini.
I pezzi forti al suo interno sono molti.
L’acquario della Casa della natura è considerato uno dei più belli dell’intera Europa centrale e si compone di oltre 40 vasche che ricreano in tutto e per tutto il magico mondo sottomarino. Fra le attrazioni preferite c’è la vasca degli squali, capace di contenere 10.000 litri d’acqua. Ma ci sono anche il rettilario e 56 terrari con circa 200 animali, per la maggior parte non provenienti dall’Europa: serpenti velenosi da tutti i continenti, tartarughe acquatiche e terrestri, elodermi, rane giganti ed alligatori del Mississippi.
C’è anche un reparto dedicato al cosmo, in cui i visitatori possono ammirare un diorama del primo allunaggio a grandezza naturale, la visione di una città dello spazio nel futuro, interessanti presentazioni sul sistema solare e sull’universo ed un modello di dimensioni originali della capsula spaziale Mercury, con la quale gli Americani intrapresero i primi viaggi nello spazio negli anni ‘60.
Ma la zona per eccellenza dedicata alla scienza è il nuovo Science Center. Al suo interno i visitatori possono cimentarsi in un’ampia varietà di esperimenti avvincenti e molto coinvolgenti. Sui tre piani dello Science Center si trovano circa 80 stazioni per esperimenti dov’è possibile, tra le tante cose, azionare turbine, ascoltare dall’interno di un enorme violino come questo risuoni e verificare vari fenomeni fisici sul nostro corpo.

Informazioni utili Quando: Tutti i giorni dalle 9.00 alle 17.00

Il Museo di Arte Moderna e Contemporanea
E’ ospitato in due edifici situati in luoghi davvero spettacolari.
Nel cuore del centro storico si trova il Rupertinum, edificio barocco che accoglie, in un efficace contrasto, i nuovi concetti artistici dell’arte contemporanea. Sul monte Mönchsberg, che svetta dal centro storico, si colloca invece il Museo d’Arte Moderna che, al contrario del precedente, è un edificio chiaramente contemporaneo. Quest’ultimo fu costruito nel 2004, secondo un progetto che volle esplicitamente rifarsi all’imponente costruzione della torre dell’acqua risalente al XIX secolo e poco distante.
Ambedue gli edifici del Museo dispongono di uno spazio molto ampio, di circa 3.000 metri quadrati, non solo per esposizioni tematiche e monografiche d’arte fra XX e XXI secolo, ma anche per presentazioni di arte grafica e fotografica. Al suo interno, infatti, si trova la Galleria Austriaca di Fotografia con oltre 17.000 opere fotografiche.

Informazioni utili Quando: Da Martedì a Domenica dalle 10.00 alle 18.00, mercoledì dalle 10.00 alle 20.00; durante la Settimana Mozartiana, la Settimana di Pasqua, il Festival di Pentecoste aperto anche il lunedì dalle 10.00 alle 18.00

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.