PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Storia di Oslo

Stando ai miti e alle leggende nordiche, Oslo venne fondata attorno alla metà del XI secolo dal re Harald III Sigurdsson, in seguito noto come Harald Hardråde. Tuttavia, già negli anni precedenti a questa data, la zona era stata occupata da popolazioni cristiane, come dimostrano alcuni reperti funerari datati verso la fine del X secolo. Se la storia della fondazione è nebulosa, assolutamente certa è invece la data della proclamazione a capitale della città, che ottenne questo importante riconoscimento nel 1299, lo stesso anno della conquista del trono da parte di Haakon V, il primo sovrano che si trasferì stabilmente ad Oslo ed il principale fautore della costruzione della fortezza di Akershus. A cavallo tra il XIV ed il XV secolo la Norvegia fu assoggettata alla Danimarca, evento che finì per ridimensionare molto il ruolo della città, che da capitale divenne un semplice centro di provincia del regno danese. Nel 1624 Oslo fu interamente distrutta da un incendio, per poi essere ricostruita in una nuova posizione nei pressi della fortezza di Akershus dal re Cristiano IV, che cambiò il nome dell’insediamento in Christiania. Con l’avvento dell’Ottocento e grazie alla ritrovata autonomia norvegese, Christiania, che solo dal 1925 tornerà a chiamarsi Oslo, cominciò a riacquisire l’importanza commerciale, sociale e culturale che aveva avuto prima dell’annessione danese. A testimonianza di questo ritrovato splendore, proprio nel XX secolo vennero costruiti o ristrutturati alcuni degli edifici più belli del centro, come il Palazzo Reale, il Parlamento, l’Università, il Teatro Nazionale e la Cattedrale.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.