PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Cucina di Dresda

La tradizione culinaria a Dresda corrisponde sostanzialmente con quella sassone, conosciuta come cucina da buongustai. Tra i piatti tipici si ricordano i numerosi dolci: i Quarkkeulchen, frittelle che non hanno come ingrediente principale il Quark (formaggio fresco cremoso), ma le patate, lo Stollen, una specie di panettone ricavato da un impasto molto consistente ed il Christstollen, che rientra tra i dolci classici della tradizione natalizia tedesca ed è il più famoso del suo genere.

Ci sono poi le ricette salate: il Leipziger Allerlei, delizioso contorno di verdure a base di carote, asparagi, piselli, rape, gamberetti di fiume, cavolfiore e gnocchi di semolino, il Sächsische Kartoffelsuppe (zuppa di patate alla sassone), a base di patate schiacciate, che in origine era sicuramente un cibo povero e il Sauerbraten (arrosto all’agro), un arrosto di carne di manzo marinata per 3-5 giorni.

Tra le birre, si ricordano la Radeberger, la prima birra Pilsner prodotta in Germania, che conquistò a partire dal 1905 anche la corte reale della Sassonia. A sorpresa, ci sono anche rinomati vini in Sassonia e a Dresda. Lungo la valle dell’Elba, infatti, crescono oggi 37 varietà di vite su circa 470 ettari di vigneti. Si tratta per lo più di vitigni bianchi, tra cui Müller-Thurgau, Weißburgunder, Traminer e Riesling. I vini sassoni sono per lo più secchi, fermentati senza zuccheri residui. Oltre al clima, il particolare aroma di questi vini è dovuto ai minerali che arricchiscono il suolo.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.