PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Cucina di Bruxelles

In Belgio, come in molti altri paesi nordici, generalmente il pasto principale è quello serale, composto di solito da piatti unici, quelli in cui in effetti meglio si esprime la sua tradizione culinaria.

In genere, la cucina belga, e nello specifico quella di Bruxelles, è internazionalmente conosciuta per alcune preparazioni in particolare. Innanzitutto, ci sono i piatti a base di verdure, come gli asparagi à la flamande, l’indivia gratinata, i cavolini di Bruxelles e le patatine fritte. Soprattutto per queste ultime, i Belgi sono famosi in tutto il mondo. In effetti non si tratta di semplici patatine fritte, ma di una preparazione tutta particolare, che le rende davvero squisite, tanto da essere una specialità gastronomica nazionale. Il vero segreto di questa succulenta ricetta è la doppia cottura, che rende le patatine morbide dentro e croccanti fuori. Per completare il tutto, si usa guarnirle con delle tipiche salse, anche se il loro ideale accompagnamento sono le cozze. La vicinanza con il mare ha incentivato l’elaborazione di pietanze a base di pesce e crostacei, ma cozze e patatine rappresentano forse il piatto tipico per eccellenza del Belgio e di Bruxelles. Tra le altre specialità ittiche ci sono il waterzooi (stufato o zuppa a base di pesce), i gamberetti grigi del Mare del Nord, le croquettes crevettes (crocchette ai gamberetti), le aringhe, le cozze gratinate, con lo champagne e perfino con il miele o con la panna! Ma anche la carne fa la sua parte nella gastronomia belga, con piatti classici o dedicati alla selvaggina, come il coniglio alle prugne. Non mancano poi gli affettati e il paté, specialmente provenienti dalla zona delle Ardenne. Tra i dolci tipici del Belgio rammentiamo invece le famose gaufres o waffel (dolci tipici di Liegi serviti con marmellata, zucchero, cioccolato fuso o altre gustose farciture), il gracht brood (dolce cotto al forno e rifinito con zucchero caramellato), le crêpes (servite con zucchero scuro, cioccolato fuso, gelato o marmellata), il fromage blanc (formaggio fresco dal sapore neutro ma buonissimo sia per ricette salate sia per essere gustato dolce) e gli speculoos (biscotti dolci e croccanti fatti con le spezie, tra le quali primeggia la cannella, molto utilizzata a Bruxelles), cucinati solitamente per la festa di San Nicola. Va detto poi che il Belgio ha un’antica e riconosciuta tradizione di maestri cioccolatieri, specializzati in praline semplici e ripiene di creme, facili da trovare in tutta Bruxelles nelle fornitissime cioccolaterie. Inoltre, nei bar si servono tazze di latte caldo con fave di cioccolato da sciogliere direttamente dentro.

La birra poi è un’istituzione in Belgio. Ne vengono prodotti circa 600 diversi tipi, tutti tradizionalmente serviti nel proprio bicchiere, unico nella forma e nelle dimensioni. La più tipica è quella bianca, ma ce n’è davvero per tutti i gusti: da quelle da pasto, a quelle da spuntino o da dopo cena con gli amici, e, per gli intenditori, le birre rifermentate, che invecchiano fino a 20 anni prima di essere servite. Secondo il parere degli esperti le birre belghe sono tra le più sofisticate del mondo e qui numerosi sono i corsi per diventare sommelier.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.