PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Storia di Berna

I primi insediamenti vengono fatti risalire all’età pre-romana, ma la città vera e propria fu fondata nel XII secolo, su una lingua di terra formata da un’ansa del fiume Aar. Sull’origine del nome esistono diverse teorie.
Secondo una di queste, esso deriverebbe da Brenodor, l’antico insediamento celtico situato nella zona dove oggi sorge la città.
Ma la tradizione popolare sostiene che esso derivi dal nome del primo animale che il duca Bertoldo V di Zähringen uccise durante una battuta di caccia nella zona: un orso, che in tedesco si dice Bär.
Ad ogni modo, è certo che gli orsi sono da lungo associati alla città di Berna, la quale dal XV secolo ha creato per loro una fossa nel centro della città (Bärengraben).
In età medievale, rapidamente Berna si sviluppò come centro di commerci e in seguito diventò un’aggressiva potenza politica e militare, capace di estendere il suo controllo su una vasta area di territori suoi sudditi.
La città fu anche uno dei membri più importanti dell’antica Confederazione svizzera.
Nonostante l’occupazione francese del 1798, che mise fine al sistema di governanti e sudditi, Berna conservò una posizione preminente e nel 1848 venne scelta come capitale della moderna Svizzera.
Nonostante l’importanza nazionale ed internazionale di Zurigo, Berna resta il centro politico della Svizzera, con il suo piccolo aeroporto nelle vicinanze del sobborgo Belp e gli ottimi collegamenti diretti con tutte le principali città svizzere e con molte città europee, come Parigi, Milano, Berlino e Barcellona. Inoltre, anche Berna ospita una delle agenzie specialistiche delle Nazioni Unite, l’Unione Postale Universale.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.