PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Cosa vedere a Basilea

Basilea è la terza maggiore città della Svizzera, è attraversata dal Reno e si trova nel Dreiländereck, il punto d’incontro tra le frontiere di Svizzera, Germania e Francia. Quest’area di contatto include ad esempio anche l’EuroAirport, che Basilea gestisce in comune con la città francese di Mulhouse e quella tedesca di Friburgo (l’area aeroportuale si trova in territorio francese).

Dal Medioevo, Basilea è un’importante piazza commerciale e per il trasbordo di merci, soprattutto grazie alla navigazione sul Reno. Traghetti, giri panoramici e percorsi che toccano le chiuse mettono in comunicazione i quattro porti e le attrattive cittadine.

Il Reno divide la città in due parti: la riva sinistra detta Grossbasel (Basilea maggiore) e quella destra detta Kleinbasel (Basilea minore). Fra le due rive è famosa la rivalità, simboleggiata per Grossbasel dal busto del cosiddetto Lällekönig (re della lingua) che dal suo lato del ponte sul Reno fa una linguaccia verso la riva nemica, mentre Kleinbasel ripaga il complimento durante il carnevale, quando la sua maschera più famosa, il Vogel Gryff, danza sul ponte curandosi di restare sempre di spalle alla riva opposta.

Il centro storico, costellato da edifici del XV secolo, si può attraversare su percorsi fatti davvero per tutti i gusti. C’è per esempio quello in direzione della Marktplatz, la piazza del mercato, dominato dal Municipio, che venne edificato tra 1507 e 1513.

Sulla piazza del mercato si apre lo Spalentor, una delle più belle porte cittadine della Svizzera. Fu costruita nel tardo XIV secolo come parte delle mura esterne della città e al suo interno vale la pena di vedere le fortificazioni originali, i documenti fotografici e le antiche piantine della città.

Tuttavia, il vero simbolo di Basilea è il Münster, il Duomo, con i suoi due snelli campanili, costruito fra il 1019 e il 1500 in diversi stili architettonici. Detta anche Tempio Riformato, essa è un monumento vivente di arte edilizia romanica e gotica, costruito in arenaria rossa. Situata in posizione vistosa, l’antica sede vescovile svetta sul Reno e irradia la sua presenza in tutta la regione, vantando una ricca tradizione storica, nonché un’eccezionale vitalità musicale e sacra.

L’Antoniuskirche è la prima chiesa costruita con il calcestruzzo in Svizzera. Sorse nel biennio 1925-1927 su progetto del professore di architettura Karl Moser. La pianta della chiesa, costruita interamente a getto di calcestruzzo, è un imponente rettangolo di 60×22 m, che raggiunge un’altezza di 22 m. Anche le monumentali vetrate concorrono assieme alla pionieristica struttura in calcestruzzo a dare importanza all’edificio.

La Barfüsserkirche (chiesa dei frati scalzi) non è solo un edificio religioso ma anche un museo storico, che racchiude l’ex chiesa del convento. Qui si può ammirare il tesoro della cattedrale di Basilea e scoprire interessanti informazioni sulla storia della città.

La Pauluskirche (chiesa di San Paolo) venne costruita da Karl Moser e Robert Curjel tra il 1898 e il 1901.
La caratterizzano i numerosi contrasti tra elementi orizzontali e verticali, l’interpretazione insolita di antichi elementi costruttivi e l’espressività dello stile Liberty, che con le sue superfici, le sue linee ed il suo amore per i dettagli, richiama naturalistici motivi vegetali e floreali.

L’attuale Badischer Bahnhof venne realizzata secondo il progetto dei famosi architetti Karl Moser e Robert Curjel tra il 1910 e il 1913. Si tratta dell’edificio ferroviario più significativo della Svizzera dal punto di vista architettonico. Il suo stile e la disposizione libera delle varie parti dell’edificio costituivano una vera e propria novità per l’epoca.

Presso la Stazione Ferroviaria di Basilea sorge, con la funzione di rimarchevole pilastro, la struttura per uffici Elsässertor, progettata dallo studio di architetti di fama mondiale Herzog & de Meuron. La costruzione allungata fonda la sua peculiarità nella sua facciata trasparente e funzionale.

La Messeturm (Torre della Fiera), con i suoi 105 m di altezza, batte tutti gli altri edifici di Basilea ed è visibile da molto lontano. L’elegante costruzione, con le superfici trasparenti delle facciate, simboleggia una Basilea aperta sul mondo. La Messeturm, oltre al Centro Servizi di Fiera Svizzera, ospita un hotel, un ristorante, negozi esclusivi e uffici di rappresentanza. Al 31° piano è posto un bar dal quale il panorama è mozzafiato.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.