PRENOTA CON 10€Blocca la prenotazione con 10€ e saldi prima della partenza

Visitare i Mercatini di Natale ad Amsterdam

Amsterdam a Natale

Inverno significa solo freddo e poco divertimento? Niente affatto: per chi prenota in uno degli alberghi di Amsterdam centro, la capitale olandese regala straordinarie attrattive tra Natale e Capodanno.

Mercatini di Natale, shopping nei grandi centri commerciali, pattinaggio in pieno centro cittadino e uno dei più famosi circhi del mondo: il periodo delle feste ad Amsterdam offre tutto questo, oltre ovviamente ai tradizionali punti di interesse turistico della capitale olandese, a cominciare dal Museo di Van Gogh.

Prima di correre a riempire le valigie, però, occorre fermarsi un attimo al computer per prenotare, magari cogliendo al volo una delle eccellenti offerte di Travel Republic per gli alberghi ad Amsterdam centro, che saranno il miglior punto di partenza per scoprire la città e le sue bellezze.

Risolta la questione tecnica, ci si può concentrare sul programma di viaggio

Amsterdam sotto la neveAnche se i mercatini di Natale sono una tradizione tipicamente tedesca (negli ultimi anni estesa anche fuori dai confini germanici), Amsterdam non sfigura per nulla al confronto, con bancarelle e mercatini che costeggiano le principali turistiche e la zona della Stazione Centrale, o con i mercati rionali in cui andare alla ricerca di souvenir unici e delizie culinarie. La città, inoltre, aggiunge al fascino dell’atmosfera natalizia la suggestione di vedere le barche lungo i canali festosamente illuminate, oppure di sentire i profumi del grande Mercato dei Fiori, che sparge nell’aria un aroma di pino, agrifogli e vischio misto all’invitante odore delle frittelle preparate al momento, o ancora di pattinare nel cuore di piazza Dam, ai piedi del Palazzo Reale.

In inverno infatti in tutte le città olandesi vengono realizzate particolari piste di pattinaggio sul ghiaccio, piccole strutture molto graziose: ad Amsterdam le più famose sono appunto quella nel Dam, ma anche quella che sorge in Museumplein (dove si affacciano il Museo Van Gogh, il Rijksmuseum e il Concertgebouw), con annesso un punto di ristoro dopo l’attività fisica, e soprattutto Leidseplein. Da metà novembre a metà gennaio, questa piazza rettangolare viene completamente addobbata a festa, con le luci natalizie che incorniciano gli alberi così come la pista di pattinaggio e i tanti localini che la circondano, da pub a ristoranti, da cafè a pancake corner, oltre a bancarelle che offrono le tipiche prelibatezze invernali olandesi.

Messi da parte i pattini, infatti, è tradizione in Olanda riscaldarsi bevendo una tazza di cioccolata calda e mangiando i tipici ‘poffertjes’ (una sorta di mini crêpes), oppure gustare un piatto di zuppa di piselli.

Altro evento tipico del periodo natalizio ad Amsterdam è lo spettacolo circense al Teatro Reale Carré, quest’anno giunto alla trentesima edizione: dal 18 dicembre al 4 gennaio 2015 potrete lasciarvi incantare dall’abilità di questi artisti che si esibiscono in un’antica sala da Circo di fine Ottocento. Lo scorso anno lo spettacolo ha attratto quasi 60mila visitatori nei 18 giorni in cui è stato programmato.

Scorcio notturno di AmsterdamPer la notte di Capodanno, invece, il punto di ritrovo sono la grande Piazza Dam, che ospita il concerto di fine anno (che solitamente finisce prima delle 23) e i grandi festeggiamenti collettivi a base di champagne e musica per ballare, o il Ponte Magere Brug, punto privilegiato per assistere allo spettacolo di fuochi pirotecnici che vengono accesi sul fiume Amstel. Ad accompagnare e rendere più dolce la notte ci pensano oliebollen (frittelle tonde ricoperte di zucchero a velo) e appelflappen (dolce di pasta sfoglia alla mela), vendute su tantissime bancarelle in tutta la città.

A proposito di tradizioni, ce n’è una particolare per il primo giorno dell’anno, o meglio proprio per la mezzanotte: le persone più coraggiose e impavide si ritrovano infatti sul molo della spiaggia di Scheveningen per salutare il nuovo anno in maniera speciale, con un tuffo notturno nel gelido Mare del Nord. Un evento che richiama ogni volta centinaio di persone, delle età più svariate: tra i partecipanti più giovani degli anni scorsi si segnala un bambino di appena tre anni, mentre sul fronte opposto ha dimostrato forza e vigoria un uomo di 79 anni. Ovviamente, l’importante è essere ben preparati.. e riscaldarsi subito dopo il tuffo.

The following two tabs change content below.

x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.