Cosa vedere a Bolzano

bolzano-Panorama

Bolzano viene definita “La Porta delle Dolomiti”  poiché è circondata da splendide montagne e si trova alla confluenza dei fiumi Adige ed Isarco.
Anticamente Bolzano era una città di mercanti e mecenati e questa sua caratteristica è rimasta nel tempo, trasformandola oggi in una piccola capitale europea. Qui si respirano infatti un’aria di globalizzazione in cui l’italiano ed il tedescono convivono ed un’atmosfera cosmopolita che rende Bolzano un’attrazione culturale ed artistica per visitatori da tutto il mondo.

Luoghi da non perdere a Bolzano

Tra i luoghi e i monumenti che vale la pena di visitare c’è innanzitutto il Duomo, la Chiesa Parrocchiale di Santa Maria Assunta, sotto la quale sono stati ritrovati resti di una chiesa paleocristiana del V-VI secolo e di una chiesa del VIII-IX secolo, e che al suo interno contiene pregiati affreschi gotici.
Poi va ricordato il Museo Archeologico dell’Alto Adige, inaugurato nel 1991 e nel quale è conservata una mummia trovata nel 1984 da due escursionisti in perfetto stato di conservazione. Scoperta eccezionale questa, che ha permesso di effettuare studi approfonditi sulle condizioni di vita dell’uomo nella zona alpina nel IV millennio a.C., data a cui risale la mummia appunto. Oltre a questa, nel Museo sono conservati anche altri reperti che documentano la storia della zona dal periodo paleolitico.
Altro luogo simbolo di Bolzano è Piazza Walther, sede del più antico Mercatino di Natale d’Italia e del più importante di Bolzano, dedicata al poeta tedesco Walther von der Vogelweide, vissuto in epoca medievale. Nella piazza si trova un suo monumento e si affaccia il Duomo di Bolzano.